15 Giugno, 2020


L’esperienza di Escape School nel distretto di Casalecchio

Un viaggio tra enigmi e ragionamenti in cui solo il più furbo uscirà vivo

.

escape school

DRIIIIIII.

Che cos’è questo rumore? … Sembra il campanello della scuola.
Non capisci niente, non sai dove ti trovi. Poco a poco apri gli occhi, ti siedi … E ti rendi conto del peggio.
Sei a scuola e non capisci come mai! Come è possibile?
L’ultima cosa che ricordi è che eri a casa, in camera tua e che ti stavi addormentando davanti al cellulare.
Ti controlli in tasca. Cavolo, non c’è campo. Solo il 30% di batteria e non hai il caricabatterie.
Ok, almeno puoi usare la torcia… Guardi l’orologio … Sono le 22:30 ed è venerdì!
Pensi: devo andarmene subito da qui. 

 

.

Sono tanti gli strumenti digitali che in questi mesi docenti ed educatori hanno cercato, adattato e sperimentato con studenti e giovani, e che pian piano sono diventati di uso quotidiano, nonché parte fondamentale nella costruzione di una nuova relazione nel mutato contesto che ben conosciamo.
Proprio nell’ottica di mantenimento di questa relazione, che pian piano sta riacquistando una normalità ma che in parte sarà ancora gestita digitalmente, siamo sempre alla ricerca di nuovi strumenti che possano essere al tempo stesso applicabili, stimolanti e utili.

Uno strumento che non è particolarmente noto ma che è stato sperimentato sul territorio bolognese da alcuni centri giovani è quello della “Escape Room”, ovviamente nella sua versione online. Si tratta di una sperimentazione che può essere ripensata e replicata in contesti educativi e scolastici, e che permette di attivare competenze legate a creatività, logica e matematica, pensiero laterale, memoria, capacità di analisi e competenze tecniche – oltre che dinamiche di relazione e di co-costruzione con i pari.

Si tratta inoltre di un’attività estremamente versatile e replicabile, che può essere realizzata anche con materiale semplice e strumentazione minima: qualche foglio di carta, Whatsapp, una selezione di video e immagini.

Francesca Marani, educatrice di Open Group Coop. Soc., ci racconta l’esperienza di “Escape School”: una Escape Room in versione digitale, costruita da tutti gli educatori di strada del Distretto di Casalecchio di Reno. Ambientata a scuola, è stata proposta attraverso diverse sessioni nel mese di maggio ai giovani delle educative di strada di Casalecchio di Reno, Valsamoggia e Monte San Pietro, Sasso Marconi e Zola Predosa, nell’ambito del progetto “Giovani in Valle” finanziato dal SERTDp.

Alle prime sperimentazioni, che hanno riscosso un ottimo successo, hanno partecipato circa 30 ragazzi, nonché alcuni rappresentanti delle istituzioni coinvolte.

La struttura di “Escape School”, racconta Francesca, prevede una sfida della durata di 90 minuti in cui gli educatori inviano indizi attraverso Whatsapp (per comodità, si suggerisce l’utilizzo di Whatsapp Web), sulla base di una narrazione che proietta i ragazzi in una scuola in cui sono rimasti bloccati e da cui cercano di scappare.

I ragazzi ricevono dagli educatori una serie di indizi che vanno dagli indovinelli di logica ai messaggi vocali, fino a dettagli da dedurre da immagini, video o Google Street View; la loro risoluzione, tra password, codici, numeri e parole chiave, permette il passaggio all’indizio successivo.

La sfida, inizialmente individuale, si intreccia con le soluzioni di altri partecipanti e si conclude con la vittoria di una coppia di giocatori che trova l’indizio finale nel minor tempo possibile.

.

Escape school - inserisci i numeri corretti lucchetto

Noti che il terzo cassetto è bloccato con un lucchetto numerico … E ha esattamente tre numeri! Pensi che il foglio che hai trovato ti aiuterà ad aprire il cassetto. 
Deduci che è un metodo che gli insegnanti usano nel caso in cui dimentichino la combinazione del lucchetto …
Risolvi l’enigma numerico e scrivilo qua!

 

 

.



news
25 Giugno, 2020
Durante il periodo di lockdown si sono moltiplicate le iniziative creative per cercare di uscire, con la mente, dalle quattro mura di casa. Una di queste ...
18 Giugno, 2020
Matisse spiegato alla scuola dell’infanzia Come avvicinare i bambini all’arte, anche attraverso l’educativa a distanza. Chi era Matisse? ...
15 Giugno, 2020
L’esperienza di Escape School nel distretto di Casalecchio Un viaggio tra enigmi e ragionamenti in cui solo il più furbo uscirà vivo . DRIIIIIII. ...
Translate »
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto